Piccolo gioiello verde smeraldo: la Slovenia
Europe Slovenia On the Road

Piccolo gioiello verde smeraldo: la Slovenia

Scompisciometro

4.5 - voto medio su un totale di 2 voti

  • Eccellente
    1
  • Molto buono
    1
  • Medio
    0
  • Scarso
    0
  • Terribile
    0
Jo, ti ricordo che quest’anno tocca a te la scelta!Marika
Uhm, troppe spese per la casa nuova e poco tempo…dove si va?Jo
Ma come?!?! Ti lamenti sempre che scelgo io e poi nel tuo anno non fai nessuna proposta!!che ne dici di un on the road senza aerei e jet-lag, facile facile, vicino vicino: La Slovenia”Marika
Ma che c’è da vedere in Slovenia?!?!Jo
Per questo non ti devi preoccupare Jo, abbiamo imparato che anche i luoghi più vicini hanno qualcosa di esotico e non sempre è necessario prendere 3 aerei per vivere avventure…ci divertiremoMarika
Questo è sicuro!Jo
Parte così il nostro tour on the road per le strade della Slovenia, paese super green a due passi dall’Italia, po’ sottovalutato dai turisti italiani per il limitato tratto di costa, che lo considerano soltanto un obbligato passaggio verso le coste croate o una tappa termale nella famosa Portrose.
L’itinerario che ne esce è denso di natura ma anche di arte e storia, di grotte e laghi e birra locale, tutto racchiuso in pochi, verdissimi, km quadrati.
Itinerario

 Giorno 1: UDINE PER AVVICINARSI UN PO’ 

 

 

 Giorno 2: CAPORETTO NON FU SOLO DISFATTA 

 

 Giorno 3: TRA MONTAGNE E CASCATE 

 

Giorno 4: 2 Laghi sono meglio di uno
Giorno 5: Lubiana
Giorno 6: Slovenia underground
Giorno 6: Go East verso Maribor
Giorno 7: Ptuj e la fonte miracolosa
Giorno 8: Un castello & una birra
Giorno 9: La pace del monastero
Giorno 10-12: La Slovenia si colora di blu
Giorno 11: Slovenia underground bis
E si ritorna via Trieste….
Consigli generali:
 Tempo:  13 giorni sono sufficienti per un bel tour visto che la Slovenia è grande più o meno come la Lombardia. Aggiungete però dei giorni se siete amanti dei trekking e volete fare qualche bella e interessante camminata più impegnativa delle nostre. Ci sono un sacco di vallate bucoliche che vi attendono e alle quali io ho rinunciato
 Bicicletta:  nei vari uffici turistici potrete trovare brochure e mappe dettagliate a dimostrazione che la Slovenia è ideale per una vacanza attiva sulle due ruote. Vedrete tantissimi turisti e locali che sfruttano la rete di piste ciclabili ben tenuta e c’è tantissima attenzione ai ciclisti da parte degli automobilisti.
 Hotel:  la formula della mezza pensione è abbastanza diffusa ed è una buona soluzione per risparmiare qualcosa. Mangiare fuori è un’opzione comunque economica e potete trovare ovunque buone opzioni. Tenetene conto quando comparate i costi delle strutture e considerate che potete limitare le tappe poiché le distanze non sono mai ampissime e quindi risparmiare con le offerte per soggiorni lunghi facendo base in qualche città strategica e pianificando gite in giornata
 Pranzi:  l’opzione al sacco è la migliore considerando che potreste essere immersi nella natura a passeggiare. Noi abbiamo alternato panini & co comprando i viveri al supermercato a qualche pranzo in locali. Questa soluzione rende la Slovenia ancora più economica e vi permette una certa libertà nelle escursioni.
 Spa:  alla fine noi non abbiamo inserito nessun giorno di terme, ma è stato un peccato considerando l’enorme presenza di siti termali nel paese. Leggete un po’ le caratteristiche per trovare quello che fa al caso vostro…ma non rinunciate come noi! io rimpiango ancora le terme dalle acque nere.
 Auto & co:  venendo da nord Italia noi siamo partiti con la nostra auto ed è una scelta ottima. Nessun problema di parcheggio, abbonamento settimanale dell’autostrada economico e segnalazioni stradali buone (ci siamo sempre mossi senza navigatore, ma solo con cartelli e mappa).
La scelta di spezzare il viaggio ci ha permesso di vedere Udine e poi di ripartire entrando verso Cividale diretti a Caporetto, evitando la frontiera sull’Adriatico sempre affollata in estate. Valutatela anche per scoprire un pezzetto d’Italia fuori dalle solite rotte
Ora però è tempo di partire; ci attendono boschi, laghi castelli e sicuramente una OneMoreOf Adventure on the road!

On the Road

Disqus shortname is required. Please click on me and enter it

02 Comments

  1. Daniela Rana

    Devo convincere mio marito! Io ci sono stata in macchina ma per lavoro. Un innamoramento a prima vista ma platonico, vissuto facendo km e km in macchina senza il tempo di fermarsi a godere delle meraviglie che mi circondavano. La Slovenia é una sorpresa, alla quale avevo promesso che avrei dedicato il tempo che merita, tornando per assaporarla. Leggere i tuoi post mi fa tornare tutta quella voglia. Ora ci porto mio marito! Dan

    31 Gennaio, 2020 Rispondi
    • ronmar

      Hai ragione…bellissima e da vedere in lungo ed in largo! noi ci siamo trovati benissimo ed è così vicina all’Italia che non andarci è un peccato. Adesso però giuro che preparo un altro post sul nostro viaggetto così puoi rituffarti in quell’atmosfera. Dopo Caporetto ed il Triglav sarà ora di vedere i due laghetti…

      7 Febbraio, 2020 Rispondi

LEAVE A COMMENT

One More Of Me