CALIFORNICATION SCOMPISCE’
USA On the Road

CALIFORNICATION SCOMPISCE’

Scompisciometro

4.5 - voto medio su un totale di 2 voti

  • Eccellente
    1
  • Molto buono
    1
  • Medio
    0
  • Scarso
    0
  • Terribile
    0
Sulle note dei Red Hot Chili Peppers le strade della California scorrono via ed io devo per forza iniziare a raccontarvi di questa nostra avventura in giro per gli USA, datata 2009, un on the road molto ricco, lungo, figo, da film!
Un itinerario ad anello che parte ed arriva da San Francisco, passa per i parchi, arriva a Sin City, si butta nel deserto e poi risale in bilico con l’oceano tra natura selvaggia e onde impetuose.
WILD WILD WEST
PARCHI A CONFRONTO
LA CITTà DEGLI ANGELI
SPAZI SCONFINATI NELLA DEATH VALLEY
SIN CITY
IN TO THE DESERT
SAN DIEGO: LA CITTA DEL (NON) SOLE
IN BIG SUR WITH MY FAVORITE ALLIES
FRISCO STYLE
Che viaggio figo Marika, uno delle nostre migliori avventureJo
Lo dici solo per la foto davanti alla torretta dei baywatch che ti ho fatto a Santa Monica!Marika
Nooo…non solo per quello…anche per il macchinone gigante, la sfavillante Las Vegas e HollywoodJo
Immagino anche per i panorami fantastici della costa e dei parchi, per le sequoie e i giri sul cable carMarika
Per tutto, tutto quanto… in un viaggio che sembra un film!!Jo
Prima di immergersi nella trama di questo film, ecco qualche consiglio generale da parte di noi scompiscè:
 AUTO-ORGANIZZAZIONE O NO?:  Certo che sì! Direi che gli States, con un minimo di inglese sono super fattibili senza una guida, potete guidare da soli e trovare alloggio facilmente; soprattutto avrete modo di costruirvi un itinerario su misura e secondo i vostri interessi, modificandolo magari in corsa.
Il nostro itinerario è durato tre settimane; voi potete scegliere di vedere anche i parchi a est, ma in questo caso dovete saltare qualcosa a meno che non vogliate passare il vostro viaggio in macchina e guardare tutto dai finestrini. Personalmente non è il mio stile, quindi ho preferito concentrami sulla California, con una capatina a Las Vegas per accontentare Jo.
 CLIMA:  noi siamo andati a giugno, che non si pensi di andare in giro solo in short e maglietta!! Ricordate che alcuni punti nei parchi hanno una certa altimetria ed a San Francisco può tirare un vento intenso…non siete all’equatore!
 ALLOGGIO:  da prenotare sono gli alloggi nei parchi perché in numero limitato e molto richiesti…altrimenti piena libertà di movimento a seconda dei gusti.
 Consiglio di provare l’esperienza di scegliere un motel a caso lungo la strada , generalmente sono puliti e a buon prezzo…può essere divertente e fuori dalle grandi città anche quelli di catene prestigiose possono costare poco. Attenzione invece ai quartieri finanziari perché usualmente ci sono tutti hotel di grande catene, costosi e per uomini d’affari, ma con poca personalità. Attenzione anche a identificare bene i quartieri malfamati delle grandi città e starne alla larga!
A Las Vegas, se non scegliete una suite al Bellagio, l’alloggio non costa caro poiché sanno che spenderete in altro!!!State sulla STRIP, che fa figo anche quello!!
 CIBO:  direi che non è un viaggio improntato all’enogastronomia! Noi abbiamo gestito i pranzi al sacco, grazie ad un mini frigo di polistirolo facilmente reperibile; abbiamo risparmiato ed eravamo molto flessibili. Fantasia per le cene: bisteccone, hamburger e patatine con strani beveroni, clam chowder fumante nella pagnotta di pane e ristoranti messicani e spagnoli nella zona di San Diego e buffet all you can eat a Las Vegas…troverete quello che fa al caso vostro, e poi c’è la sanissima e carissima nuova cucina californiana…per i guru del benessere!
Non cercate ristoranti italiani, che della nostra cucina hanno poco a meno che non siano super cari!
 STRADE E GUIDA:  il noleggio è stato la spesa più importante del viaggio, ma noi abbiamo fatto mettere tutte le coperture assicurative. Meglio farlo e non rischiare. La patente internazionale nei viaggi USA non mi è mai stata richiesta. Dimenticavo: le macchine hanno tutte il cambio automatico quindi ho guidato anche io nelle mega autostrade a sei corsia di Los Angeles…emozione!! Tutti guidano molto bene, le strade ed i parcheggi sono proporzionati alle super macchine e quindi grandi e comodi con indicazioni chiare. San Francisco invece scordatevela con l’auto: il parcheggio è un inferno carissimo!!
 PAGAMENTI:  ma dove vai se la carta di credito non ce l’hai?!?! Premesso che per il noleggio auto è necessaria, la carta di credito sarà il vostro metodo di pagamento più usato, anche per prelevare o per le piccolissime spese. Non si può partire senza
 COSA PRENOTARE PRIMA?  alloggio nei parchi e la gita ad Alcatraz, che dovrete prenotare da casa per evitare di rimanere a terra, visto il notevole afflusso. Informatevi anche se volete assistere a qualche spettacolo a Las Vegas, mentre per tutto il resto potete tranquillamente organizzarvi sul posto.
Basta…è ora di partire e rivivere quel bellissimo viaggio on the road, aspettando una OneMoreOf occasione di viaggiare sulle lunghe e dritte strade americane.

City Break

On the Road

Disqus shortname is required. Please click on me and enter it

LEAVE A COMMENT

One More Of Me